Codice appalti, stop a modifiche continue

Rilanciare lo sviluppo delle infrastrutture con le risorse private, snellire le procedure, accorpare le stazioni appaltanti, in attesa della nuova direttiva appalti che la Commissione sta studiando.

– Italia Oggi – 20 luglio 2011

l’articolo in formato pdf