Convegno “Valtellina 30 anni dopo: cultura, normativa e politica del territorio quali cambiamenti?”

Convegno “Valtellina 30 anni dopo: cultura, normativa e politica del territorio quali cambiamenti?”

1987-2017 – anniversario dell’alluvione in Valtellina

Sono passati 30 anni dal drammatico luglio del 1987, quando la Valtellina venne colpita dal disastro. Le frane e le esondazioni provocarono 53 morti, migliaia di sfollati e la distruzione di interi centri abitati, strade e ponti. La tragedia avvenne in due fasi: a metà luglio le inondazioni, a fine mese la grande frana della Val Pola.

Il dissesto della Valtellina accese nuovamente in Italia il dibattito sul rischio idrogeologico e sulle responsabilità dell’uomo in questo tipo di eventi. Alcuni politici e amministratori parlarono di ineluttabilità dei fenomeni franosi. Altri, fra cui i geologi, sottolinearono, invece, come negli ultimi decenni il territorio fosse stato alterato, modificato da interventi edilizi scriteriati in assenza di un corretto sviluppo urbanistico. La carente qualità delle opere idrauliche, l’assenza di attenzione e cura dei versanti, l’abbandono delle aree montane e la mancanza di una cultura attenta al territorio furono le vere cause del disastro.

Oggi a distanza di un trentennio dall’evento, le cose sono sicuramente cambiate: sia per l’introduzione della Legge 102 del 1990 più nota come “Legge Valtellina”, che stanziò fondi destinati ad interventi su strade, infrastrutture tecnologiche e piani di riassetto idrogeologico per la tutela del territorio, sia per gli aspetti legati alla conoscenza geologica e ambientale di pericolosità del territorio.

Ma ad oggi, quanto grandi sono stati i cambiamenti? Quale grado di percezione e coscienza dei problemi di carattere ambientale e geologico è stato raggiunto dalla società civile e dalla politica? C’è stato un vero cambiamento culturale di direzione nella gestione del territorio in Italia?

Per rispondere a queste domande il Consiglio Nazionale dei Geologi in collaborazione con l’Ordine dei Geologi della Regione Lombardia organizzano a Morbegno il 22 settembre 2017 presso l’Auditorium S. Antonio il Convegno:

“Valtellina 30 anni dopo: cultura, normativa e politica del territorio quali cambiamenti?”

L’evento oltre a ricordare coloro che hanno perso la vita sarà l’occasione per ripercorrere, attraverso l’evoluzione tecnica e normativa, il percorso di questi 30 anni cercando di trarre spunti di riflessione utili per il futuro.

Il convegno si articolerà la mattina del 22 settembre, dopo i saluti istituzionali, con una serie di interventi di relatori tecnici e politici mentre nella sessione pomeridiana si terrà una tavola rotonda che vedrà dibattere sul tema del dissesto idrogeologico figure politiche e istituzionali.

  • Evento Gratuito 
  • APC: crediti attribuiti n. 8
  • Esonero docenti geologi:  il MIUR, con nota del 18 maggio 2017 – Prot. 0021935, ha concesso per i docenti geologi di ogni ordine e grado l’esonero dall’obbligo di servizio per il giorno 22 settembre 2017

Il Programma provvisorio in formato pdf

Scheda di preadesione in formato word

 

Si ringrazia l’Amministrazione Comunale di Morbegno per il contributo e supporto forniti per l’attuazione dell’evento

 


STAMPA

Addetto Stampa CNG – Ilenia Inguì
392 8890042 – addettostampa@cngeologi.it 

Comunicati Stampa:

Rassegna Stampa

Rassegna Audio-Video: